Un giorno a Militello, Firenze degli Iblei

Un giorno a Militello, Firenze degli Iblei

Una città meravigliosa, tutta da scoprire... ingiustamente quasi ignorata dai circuiti ufficiali... anche per colpa di un secolare e perdurante potere di alcuni mediocri, famelici e petulanti monopolisti degli incarichi politici e dei posti nel pubblico impiego, perennemente agggrovigliati in faide senza senso e senza onore.... Continua »
Il primo olocausto

Il primo olocausto

Se si prova gusto ad esibire le volgarità della materia, muore la cultura (esercizio spirituale per eccellenza). Eccezione è ammessa soltanto nella... Continua »
I forconi siciliani

I forconi siciliani

I moti contemporanei del movimento dei forconi come ideale continuazione delle lotte nel Regno delle Due... Continua »
La Mandragola in lingua siciliana

La Mandragola in lingua siciliana

Dopo Giovanni Boccaccio (e prima di Carlo Goldoni, Luigi Pirandello, Vitaliano Brancati, Mario Monicelli e Alberto Sordi), Machiavelli è un punto di riferimento del genere italiano per eccellenza, la Commedia. Garufi, che di questo genere si sente l'estremo difensore, ripropone un classico nella lingua e nei modi "correnti ai tempi... Continua »
Aforismi do Prufissuri

Aforismi do Prufissuri

Gli aforismi do Prufissuri di Salvo Garufi   Il diavolo non esiste, il cretino sì.   Oltre ogni confine, io immagino un vuoto che può essere riempito… sempre più in là… anche oltre la nostra capacità di comprensione.   S’è mai sentito qualcuno rivolgersi a Dio, chiamandolo signor Dio? A... Continua »
Marina di Cottone

Marina di Cottone

Il mare sotto l’Etna  di Salvo Garufi   Marina di Cottone di Salvo Garufi Sotto il macigno d’un’estate antica, con la polvere secca che stempera di bianco l’orizzonte l’esistenza non dà sorprese. Va sui rintocchi dei riti: morti, pranzi, femmine, soldi, nascite… molto meno il lavoro. Ma, se piove, un... Continua »
The Raven di Edgar Allan Poe

The Raven di Edgar Allan Poe

Polifonie sopra Il corvo di Edgar Allan Poe di Salvo Garufi   A mità da notti scura, c’era ìu e c’era u scantu ca mi dava un libru anticu di magia e di fattura. Mentri m’ava appinnicatu, a ‘mpinsata fu l’incantu! Sentu un còrpu arretu a porta, cosa strana, vista... Continua »
Ellade eterna

Ellade eterna

Viaggio in Grecia di Salvo Garufi   Dal mare, scopro che non ci ha approdato, Omero, a Cefalonia e non canta la terra gli eroi dimenticati, i Cristi spaventati spazzati via dal vento d’una qualunque guerra. Poche volte la morte trova il martello che ci inchioda alla storia. Più spesso,... Continua »
I Re Magi nel Libero Quartiere di San Pietro

I Re Magi nel Libero Quartiere di San Pietro

I Re Magi nel Libero Quartiere di San Pietro di Salvo Garufi   Non sono molti, ma ci sono, quelli che di notte, lento pede, vanno sognando Capri o Taormina nei carrugi di San Pietro. Ancor di meno sono quelli che, verso la mezzanotte – l’ora dei fantasmi – hanno... Continua »
Leggendo Dante ed Edgar Allan Poe

Leggendo Dante ed Edgar Allan Poe

Dal Diario do Prufissuri di Salvo Garufi   Tantu giniusa e tantu onesta pari, sta fimmina ca sparta i so’ saluti e ni fa stari comu pisci muti e mancu resta a forza di taliari.   ’Ccussì camina, bedda a tutti pari, a tutti dannu u meli da saluti, senza superbia,... Continua »
Avventura davanti al Golfo di Napoli

Avventura davanti al Golfo di Napoli

Dal “Diario doPrufissuri” di Salvo Garufi   “Ma, il caldo della Sicilia è così?” chiese Maria Rosaria. Pianissimo, con una voce sensuale. Voleva essere felice. Gli occhi sorridenti – lei lo sapeva – erano due fessure feline davanti alle iridi verdi. Poi, soffiò impazientemente e si fece vento con la... Continua »
La neve delle Langhe

La neve delle Langhe

Una storia di noia e di velleità. La banalità di una giornata al mare, quando la vita sta solo sui ricordi e sui sogni... Continua »
Firenze iblea

Firenze iblea

Ci sono, in ogni città, almeno due città. quella ufficiale coi suoi piccoli orgogli e quella anarchica e beffarda... Continua »