“Le contrade del Sogno Antico”… ecco il Bando del concorso che dovrebbe portare a Militello le eccellenze dell’area mediterranea (scadenza 20 maggio 2017)

Accompagniamo il Bando del Concorso di Letteratura
“Le Contrade del Sogno Antico”

presentando il primo inserto della serie

Eccellenze del Made in Militello-Firenze degli Iblei:

la pittura su ceramica di Salvatore Tommy Randone…

Avete mai pensato che realizzare degli inserti artistici fra le piastrelle della cucina, del bagno e del pavimento può personalizzare e rendere bellissima la vostra casa?

Movimento di intervento civico per la difesa delle culture dell’area mediterranea

Bando e regolamento del concorso internazionale di letteratura

“Le Contrade del Sogno Antico”

L’Associazione La Casa del Sogno Antico – Marchese Ferrari di Porto di Legnago, con il patrocinio del Movimento di iniziativa civica Rivolta Ideale, dell’Istituto Arte e Moda Alta Sartoria, della Casa Editrice Il Garufi Edizioni

organizza

la prima edizione del Concorso internazionale di letteratura

Le Contrade del Sogno Antico

nell’ambito della programmata manifestazione di moda e made in Italy

Rose fresche e aulentissime nel Barocco del Val di Noto

Patrimonio Unesco

E’ ammessa la partecipazione a scrittori e poeti di lingua italiana, francese, spagnola, greca, maltese, serbo-croata, inglese e russa.

Una sezione a parte, inoltre, è riservata ai dialetti dell’Italia e alle parlate delle isole del Mediterraneo, con una ulteriore sezione riservata alle traduzioni di classici o autori stranieri. Sarebbe gradito (ma non obbligatorio) che queste opere siano accompagnate da una traduzione in lingua italiana.

Le opere partecipanti al concorso debbono avere come tema luoghi, storie e leggende del mondo.

Le opere devono essere originali, inedite e mai premiate in altri concorsi.

Il concorso si articola nelle seguenti sezioni:

  1. Poesia (in raccolta o singola);
  2. Narrativa (romanzo, raccolta di racconti, racconto singolo);
  3. Inchiesta e reportage;
  4. Storia locale, cultura agricola, artigianale e culinaria;
  5. Teatro, spettacoli, giochi;
  6. Aforismi, proverbi, indovinelli, folclore;
  7. Letteratura nei dialetti d’Italia e nelle parlate delle Isole del Mediterraneo;
  8. Traduzioni di classici o di autori stranieri in una delle lingue ammesse al concorso.
  9. Traduzioni di classici o autori stranieri nei dialetti d’Italia o in una delle parlate del Mar Mediterraneo;
  10.  Analisi e valutazione critica.

Caratteristiche degli elaborati:

  • devono essere frutto originale e personale della creatività o delle ricerche dell’autore;
  • le opere non hanno limiti di lunghezza, né minimi né massimi, dato che l’interesse viene soltanto da ciò che si scrive.

Ogni concorrente può partecipare ad una sezione o a più, o tutti gli ambiti presentando per ognuno un solo elaborato.

Non chiedendo alcun contributo pubblico, si chiede ai partecipanti di iscriversi all’associazione, versando la quota di euro €10,00 come contributo alle spese di organizzazione. Il pagamento della quota d’iscrizione renderà ogni iscritto socio sostenitore dell’associazione di promozione culturale LA CASA DEL SOGNO ANTICO  – MARCHESE FERRARI PORTO DI LEGNAGO fino al 31.12.2017.

Le opere vanno inviate via posta raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede siciliana di “LA CASA DEL SOGNO ANTICO  – MARCHESE FERRARI PORTO DI LEGNAGO”, presso Il Garufi Edizioni, Via Giambattista Filippo Basile, n° 5 – 95043 – Militello in Val Catania (CT). Allegare: copia cartacea e copia digitale su dischetto del proprio lavoro, con i dati anagrafici (nome, cognome, comune di residenza, numero telefono e-mail, e la dichiarazione che il testo è frutto del proprio ingegno e di personali ricerche). Nella busta inserire anche quota di iscrizione in contanti. Per ogni lavoro arrivato verrà data pubblica ricevuta con la pubblicazione sui blog di Salvo Garufi (La Casa del Sogno Antico   La Mansarda di Gauguin   Il Garufi Edizioni 1) del nome del nuovo iscritto e del titolo del lavoro presentato, con una prima recensione da parte dello scrittore Salvo Garufi.

Le opere inviate dovranno, possibilmente, essere scritte con font Palatino Linotype,grandezza 12 e interlinea 1,50 (per facilitare i lavori di segreteria).

Il termine per la partecipazione al concorso è fissato per il 20/05/2017 (farà fede timbro postale). Ma si prega, se possibile, di anticipare l’invio per facilitare il lavoro di lettura da parte della Casa Editrice.

Estratti significativi di tutte le opere, con relativa recensione, verranno caricati sul blog Il Garufi Edizioni 1 (Ilgarufiedizioni1.altervista.org) e diffuse su tutta la rete dei media ad esso collegato nei mesi di giugno e di luglio.

La giuria popolare di tutti i lettori dei blog di Salvo Garufi, della sua pagina Twitter  e del sistema di pagine e gruppi Facebook legati a La Casa del Sogno Antico e a Rivolta Ideale, può promozionare le opere preferite cliccando “mi piace“, magari aggiungendo un breve commento. Sono previsti dei premi pure per i commenti più acuti e profondi. Ovviamente, saranno immediatamente cancellati (dandone comunicazione al pubblico) gli insulti gratuiti e le espressioni volgari. A fine commento, se si vuole, si può aggiungere un voto da uno a dieci. I “mi piace” sommati ai voti determineranno la graduatoria provvisoria-

Saranno, così, selezionate cinque opere per ogni settore, che poi verranno valutate da una giuria di qualificati intellettuali, i cui nomi saranno resi noti entro il 30 maggio 2017.

Verranno, infine, selezionati dieci vincitori, uno per ogni sezione, che saranno pubblicati su cartaceo dalla Casa Editrice Il Garufi Edizioni e dati in lettura a una giuria popolare scelta dalla Casa Editrice, che voterà per proclamare il vincitore assoluto.

La cerimonia di premiazione è prevista per il 27 agosto 2017 nel Teatro Tempio di Militello in Val di Catania.

Con la partecipazione al concorso la proprietà intellettuale degli elaborati rimane all’autore, ma quest’ultimo acconsente all’utilizzo delle opere, senza nulla pretendere, nell’ambito delle manifestazioni culturali collegate al concorso.

Con la partecipazione l’autore accetta inoltre, incondizionatamente il presente regolamento e acconsente all’utilizzo dei propri dati ai sensi del D. Lgs 196/2003.

I nomi dei componenti la giuria saranno pubblicati sui siti web:

ilgarufiedizioni1.altervista.org

lamansardadigauguin.altervista.org

lacasadelsognoantico.altervista.org

Le decisioni della giuria sono insindacabili.

I nomi dei vincitori e dei segnalati verranno pubblicati sui sopracitati siti web e verranno contattati telefonicamente e convocati per tempo.

La cerimonia di premiazione si terrà il Giorno 27 agosto 2017 presso il Salone “Santo Marino” del Museo Civico “Guzzone” di Militello in Val di Catania.

I finalisti saranno resi noti tramite i nostri siti web.

Verrà, infine, premiato IL MIGLIOR LETTORE, cioè colui ha saputo esprimere in maniera più articolata, pacata e acuta un giudizio e un voto sugli estratti apparsi sul blog il garufi edizioni1,alter vista.org


DICHIARAZIONE E LIBERATORIA

Il/La sottoscritt……………………………………

Nat… a………………………………………… (…)

il ……/…./………., in qualità di concorrente alla Prima edizione del Concorso di letteratura

“Le contrade del Sogno antico”.

Si dichiara quanto segue:

  • che l’opera/le opere in concorso
    “………………………………………………………………..…….”
    “………………………………………………………………..…….”
    “………………………………………………………………..…….”
  • è/sono frutto del mio ingegno/delle mie personali ricerche.
  • autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lg.n° 196/2003 per la tutela degli stessi;
  • autorizzo l’eventuale pubblicazione dell’opera/delle opere.

…………, ……/…./…….

In fede
……………………

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Il/la Sottoscritto/a: …………………………………………………………………………………

Legale rappresentante: …………………………………………………………………………

Sede: ……………………………………………………………………………………………..

Telefono: …………………………………………………………………………………………

Fax: ……………………………………………………………………………………………….

Indirizzo e – mail: ……………………………………………………………………………….

Sito web: …………………………………………………………………………………………

P. IVA: ……………………………………………………………………………………………

CF: ………………………………………………………………………………………………..

CHIEDE DI PARTECIPARE alla manifestazione “Le Contrade del Sogno Antico”

organizzata dalla Associazione “LA CASA DEL SOGNO ANTICO – MARCHESE FERRARI DI PORTO DI LEGNAGO”.

A tale scopo, consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445.

DICHIARA (articolo 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445)

  1. di aver preso visione del Regolamento e libera la Associazione “LA CASA DEL SOGNO ANTICO – MARCHESE FERRARI DI PORTO DI LEGNAGO”, il Comitato organizzatore da pretese di qualsiasi natura in caso di mancata selezione. Rinuncia finora a qualsiasi azione risarcitoria e/o di rivalsa in merito alla selezione o verso le istituzioni che promuovono e/o divulgano la presente iniziativa;
  2. di accettare tutte le modalità e condizioni alle quali tale adesione è subordinata, impegnandosi con la firma del presente modello ad approvare, a norma dell’articolo 1341 del Codice Civile, tutte le condizioni del Regolamento generale.
  3. la propria disponibilità a fornire ulteriori informazioni richieste dall’ Associazione “LA CASA DEL SOGNO ANTICO – MARCHESE FERRARI DI PORTO DI LEGNAGO” e dai soggetti incaricati dello svolgimento delle attività connesse alla manifestazione

Luogo e data………………………………………

Timbro e firma ………………………….

Editoria

Informazioni su lacasadelsognoantico

Curriculum vitae di Salvo Garufi Nato a Militello in Val di Catania (CT) Il 19 novembre 1951 Residente a Militello in Val di Catania In via Filippo Basile, 5 Titoli di studio Laurea in Lettere, conseguita il 30 marzo 1978 presso l’Università di Catania, con la votazione di 106/110; abilitazione all’insegnamento di stenografia (per corso abilitante); abilitazione all’insegnamento di Materie letterarie nelle scuole medie superiori (per concorso); abilitazione all’insegnamento di Italiano, storia, geografia ed educazione civica nelle scuole medie inferiori (per concorso); abilitazione all’insegnamento di Storia dell’arte (per concorso); abilitazione all’insegnamenti di Filosofia e storia (per corso abilitante). Titoli culturali ed incarichi politici Nel corso della sua carriera nelle scuole statali ha finito per insegnare in tutte le classi di concorso nelle quali è abilitato. Attualmente è docente di Filosofia e storia presso il Liceo Scientifico “Ettore Majorana” di Scordia (CT); è stato finalista per la narrativa nell’edizione 1990 del “Premio Italo Calvino”, organizzato dalla rivista “L’indice” di Torino, presidente della giuria Vincenzo Consolo: ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo dell’Azienda Provinciale Turismo di Catania dal 1994 al 1996; ha insegnato Storia dell’arte in corsi post-diploma finanziati dalla Comunità europea e Storia della moda in corsi di aggiornamento organizzati dall’Istituto professionale femminile di Stato “Isabella Morra” di Matera; è stato consulente teatrale di “Catania Musica Estate 1995” e della “Settimana del barocco a Militello” in tutte le sue edizioni, cioè dal 1994 al 2002; è stato esperto per la cultura del Presidente della Provincia Regionale di Catania dal 1996 al 1998; è stato assessore ai BB. CC. di Militello in Val di Catania dal 2003 al 2008, potendo coorganizzare con fondi ministeriali tre edizioni del “Festival del Val di Noto”; inoltre, collaborato dalla facoltà di fisica dell’Università di Catania, ha ideato ed organizzato il “Premio Ettore Majorana”; ha fondato il Museo Civico “Sebastiano Guzzone” di Militello in Val di Catania e ne è stato il primo direttore. Pubblicazioni SAGGISTICA DI STORIA, DI LETTERATURA E D’ARTE Interventi vari in cataloghi editi dalla Galleria d’arte “La scogliera” di Vico Equense (NA) sui pittori: Vincenzo Laricchia (1079), Enzo Campanino (1980), Emanuele Modica (1981), Roberto Severino (1981), Raffaele Amato (1982). E nel catalogo su Angela Vinaccia (1983), edito dalla Galleria G 59 di Napoli; L’omicidio di Francesco Laganà Campisi (in collaborazione con G. Cavalli), Società Storica Militellese, Militello 1981; Mariano Izzo, in Luigi Paolo Finizio, Il segno espanso di Mariano Izzo, Napoli, Istituto Grafico Editoriale Italiano, 1983; La Madonna nella figurazione artistica a Militello, Militello, Edizioni del Santuario, 1985; Itinerari pittorici in Santa Maria della Stella, Militello, Edizioni del Santuario, 1986; Sommario della storia di Santa Maria della Stella, in Paolino Stella, Santa Maria nella Chiesa di Caltagirone, Caltagirone, Cassa San Giacomo, 1987; Giuseppe Tuccio, Militello, Comune, 1987; Salvatore Agati, in Cabala e pietre nere (a cura di Nicolò Mineo), Catania, Prova d’autore, 1990; Opere edite di Giuseppe Majorana (in collaborazione con M. Marino), Militello, Comune, 1991; Melo Minnella. Catania, Provincia Regionale di Catania, 1995; Geografia poetica di Salvo Basso, in La figura e le opere poetiche di Salvo Basso (atti del convegno), Catania, Prova d’autore, 2002; Voci per Militello dalla A alla Z (a cura di Nello Musumeci), Catania, Edizioni della Provincia Regionale di Catania, 2003; Osservazioni sul punto di vista, in O scuru – fotografie di Salvo Basso, Catania, Prova d’autore, 2003; Dalla Natività di Andrea Della Robbia ai contadini di Santo Marino, storia dell’arte a Militello, Caltagirone, Il Minotauro, 2005; Guida al sistema museale “Sebastiano Guzzone” di Militello (con contributi di altri), Caltagirone, Il Minotauro, 2006; Guida turistica ai quindici comuni del Calatino Sud Simeto (in collaborazione con Domenico Amoroso e Massimo Papa), Caltagirone. Agenzia di Sviluppo Integrato, 2008. NARRATIVA Interventi nelle seguenti antologie: Le voci fra gli sterpi, edizioni 1989 e 1990, Scordia, Edizioni Nadir; Frastorni, Scordia, Edizioni Nadir, 1991; Arrivederci a Sortino, edizioni 1997, 1998 e 1999, Catania, Prova d’autore; Distacchi dentro fuori, Milo, Laboratorio d’arte contemporanea “Village”, 1997; Attioni spectaculose, racconti, Mascalucia (CT), Edizioni Novecento, 2007; Na mezzanotti antica, traduzione in ottonari siciliani di The Raven di Edgar Allan Poe, Mascalucia (CT), 2007; Evangelio borghese, romanzo, Mascalucia (CT), Edizioni Novecento, 2008; La Firenze degli Iblei, romanzo, Mascalucia (CT), Edizioni Novecento, 2008. COLLABORAZIONI GIORNALISTICHE “Il Secolo d’Italia” di Roma, “La Riviera” di Napoli, “Peninsula” di Vico Equense, “Catania sera” di Catania, “Prospettive” di Catania, “Militello Notizie” organo del Comune, “La provincia di Catania” organo della provincia regionale. Teatro e spettacoli L’orgoglio delle pietre, video, regia di Franco Di Blasi, Azienda Provinciale Turismo di Catania, 1994; La dama della memoria, spettacolo teatrale, regia di Davide Sbrognò, Militello, Atrio del Castello, 1995; Corteo del principe e Partita di scacchi viventi, spettacoli di piazza, registi vari, Militello, tutte le edizioni de “La Settimana del Barocco” e Noto, “Festival barocco”, 2006; La reina di Scotia, riduzione da Federico Della Valle, regia di Elio Gimbo, Militello, Atrio del Castello, 1995; Zizza, adattamento da Pietro Carrera, regia di Gianni Scuto, Militello, Atrio del Castello, 1995; Gli occhi di Tyrone Power, dramma, regia di Elio Gimbo, Militello, Teatro Tempio e Catania, Teatro Ridotto-eventi, 1996; Bar New York, commedia, regia di Piero Ristagno, Militello, Teatro Tempio e Catania, Teatro Nuovo, 1996; La festa del grano, spettacolo di piazza, Raddusa, 1996; Scene di un Natale barocco, spettacolo di piazza, regia di Gioacchino Palumbo, Comiso, Scicli, Modica, Ragusa, 1996/1997; Una storia per Guareschi, commedia, regia di Franco Calogero, Catania, Teatro Ridotto-eventi, 1997; Conversazione del principe, commedia, regia di Fernando Balestra (ed altri nelle numerose repliche), Militello, Atrio del Castello, 2000; Una canzone per donna Aldonza, tragedia, regia di Antonio Caruso, Militello, Piazza Municipio, 2001; Scene di un Natale barocco, tragedia, regia di Emanuele Puglia, Militello, Piazza Municipio, 2002; Le voci fra gli sterpi, concerto di poesia, regia di Gianni Salvo, Militello, Atrio benedettino, 2004; Na mezzanotti antica, omaggio a Edgar Allan Poe, lettura di Gianni Salvo, Militello, Chiesa del SS. Sacramento al Circolo, 2007.

I commenti sono chiusi.